La recensione di Music Map

cdGermano Bonaveri sarebbe un ottimo esempio per chi cerca la voce ‘cantautore’ sul dizionario. Ritmi tranquilli, dal folk alla musica latinoamericana, passando per jazz e sottili ballate, legano fin da subito la chitarra acustica a testi di alto livello letterario. “Città invisibili” è infatti il titolo del secondo disco solista dell’autore bolognese, dopo “Magnifico” (valso la finale del Premio Tenco 2007) e numerosi altri progetti. Le canzoni evocano scorci di scene e di momenti evanescenti, sulla stessa linea delle descrizioni di città immaginarie ad opera di Marco Polo nell’omonimo libro di Italo Calvino. “Danza” suona un’iniziale tango struggente e malinconico, “Le città invisibili” è una stupenda ballata in uno stile che si colloca a metà tra Fabrizio de Andrè e Lucio Dalla. Lo stesso Dalla partecipa con il clarinetto nella lenta e sobria “Controvento”, prima delle battute sostenute di “Clandestino”, forse il pezzo migliore insieme alla simpatica e pizzicata “Il ragno”. Più commoventi sono la ninnananna “Lettera al figlio”, il triste piano di “Nöel” e la distesa “Danza (adieu)”, che promette piuttosto un sofisticato e romantico arrivederci. (Federico Pozzoni)

  • Visite: 1592

RAI Music notizie: Germano Bonaveri

Germano Bonaveri su RAI tv MusicSono felice di annunciare che il portale di RAI.TV music ha dedicato una pagina al progetto. Ringrazio in particolare Federica Gentile e Dolores Mahchi per questa bella iniziativa!

  • Visite: 1423

RAI MUSIC, Federica Gentile intervista Germano Bonaveri

RAI-GENTILEFederica Gentile intervista Germano Bonaveri in occasione dell'uscita del suo ultimo album "Città Invisibili". Scrivere canzoni è per lui una vera e propria urgenza espressiva e il palco un pretesto per comunicare con gli altri in maniera profonda. Considerato uno degli eredi della scuola cantautorale italiana, Bonaveri ci regala una riflessione sulla società attuale e sui tanti invisibili che, loro malgrado, di questa non ne sono pienamente protagonisti.

  • Visite: 1430

L'articolo di SUONO di novembre 2010

SUONO: Un perfetto esempio incorniciato nella bacheca dei grandi cantautori italiani

Germano BonaveriSUONO, di novembre 2010: Cresciuto ascoltando De André, De Gregori, Guccini e Conte, il cantautore bolognese presenta il suo nuovo CD ispirato al racconto di Italo Calvino al quale collaborano anche Lucio Dalla, Marco Alemanno e Mario Arcari. Vestita indistintamente con abiti folk, jazz e world, ogni canzone da Danza a Controvento, Clandestino, Miraggi, Onde, Il ragno, Lettera al figlio sino a Reverse coglie le problematiche quotidiane, le elabora in poesia e le racconta in musica attraverso una voce possente che tocca l’animo di chi l’ascolta portando a galla quelle emozioni che la vita riserva a ognuno di noi.
 I tredici brani sono una sorta di viaggio attraverso le numerose "invisibilità" che ci circondano e invitano alla riflessione. Un perfetto esempio incorniciato nella bacheca dei grandi cantautori italiani…

Sergio d'Alesio (vai all'articolo)

  • Visite: 1416

ORA ITALIA - IL PROGRAMMA DI RADIO DEGLI ITALIANI IN PATAGONIA

La Radio Nacional Argentina a Viedma , capoluogo storico della Patagonia e legato da sempre all'immigrazione italiana che a partire dal 1853 segnò il futuro di questa citta’ e l’intera Regione, trasmette ogni sabato ORA ITALIA. Trasmetteranno brani del disco CITTA' INVISIBILI. L'idea che ascoltino il mio lavoro a migliaia di chilometri da qui genera una specie di vertigine entusiasta: e' emozionante.

Grazie Magalì Pizarro, grazie agli amici di oltreoceano. Viene voglia di venire a vivere li' da voi. E riaccende la speranza.

Cliccate qui per ascoltare la puntata del 6 novembre

  • Visite: 1263