Albero

(Testo e musica G. Bonaveri)

Non c'e' molto da capire,
abbiamo un pregiudizio sulle velocita',
basta stare ad osservare
come sfugge il tempo nella felicita'.



Scegli un albero secolare,
prendi molto tempo e mettiti seduto,
guarda il vento accarezzare
tutte le sue foglie nello stesso minuto.

Cerca solo di sentire
come nasce la magia
Non sforzarti di pensare,
blocca gli ascensori della schizofrenia.

Lascia perdere il passato
(dov'e' andato, dov'e' andato)...
Il futuro e' un'astrazione
(confusione , confusione)
Cogli l'attimo presente
(senza il peso della mente)
Certo non e' facile scoprire quel silenzio devastante dentro te...

Sfiora il vento con le mani,
danza come l'albero baciato dal vento
lasciati portare dalle sensazioni,
hai ucciso le distanze ritrovando il tuo centro.

Puoi davvero ritrovare
quella solitudine che accende il cuore,
il segreto e' l'ascoltare
l'attimo sospeso dentro questo tacere.

Cerca solo di sentire
come nasce la magia
Non sforzarti di pensare,
blocca gli ascensori della schizofrenia.

Lascia perdere il passato
(dov'e' andato, dov'e' andato)...
Il futuro e' un'astrazione
(confusione , confusione)
Cogli l'attimo presente
(senza il peso della mente)
Certo non e' facile accettare quel silenzio devastante dentro te...

Non c'e' molto da capire,
abbiamo un pregiudizio sulle velocita',
basta stare ad osservare
come sfugge il tempo nella felicita'.

L'esperienza puo' accadere,
e certo in quell'istante te ne accorgerai:
stare quieti ad osservare
come tutto vada avanti pure senza di noi.

Cerca solo di sentire
come nasce la magia
Non sforzarti di pensare,
blocca gli ascensori della schizofrenia.

Lascia perdere il passato
(dov'e' andato, dov'e' andato)...
Il futuro e' un'astrazione
(confusione , confusione)
Cogli l'attimo presente
(senza il peso della mente)
Quando scoprirai quel tuo silenzio avrai la tua serenita'......

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.