Danza (Adieu)

(Testo e musica Bonaveri)

Si rincorrono i pensieri mentre scopro casa mia:
per una strada senza ritorno lascio che tutto sia quel che sia
perché c'è poco da rinnegare e quel poco l'ho portato via
da qui.

Conosco giorni che non ritornano e altri che ancora devono arrivare,
conosco donne che promettono ciò che non possono mantenere,
ho visto uomini trasformarsi per la paura di non piacere
a sconosciute che non sapevano neppure cosa desiderare
di più.

A chi ti chiederà chi ero digli che vengano a domandare,
che una risposta non si rifiuta a chi ha qualcosa da verificare.
A chi ti chiederà perché, spiegagli come e' potuto accadere
che ci si incontrasse senza motivo e senza motivo hai voluto ballare
con me.

E adesso insegnami nuovi passi, che finalmente è spuntata la luna
sullo sguardo di tutti gli amanti, lasciando presagi di buona fortuna,
che la fortuna, stanotte, ha il corpo di quel tuo corpo da ballerina
incontrato senza motivo e che senza motivo ha voluto ballare
con me.

E adesso insegnami nuovi passi, che finalmente è spuntata la luna
sullo sguardo di tutti gli amanti, lasciando presagi di buona fortuna,
che la fortuna, stanotte, ha il corpo di quel tuo corpo da ballerina
incontrato senza motivo e che senza motivo ha voluto ballare
con me.

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.