L'indomani

Ho inventato un’isola per noi,
puoi venirci quando vuoi
la strada la sai.
Non ci sono radio né tv
(qualche gatto, casomai),
manchi solamente tu.
Domenica si va!
Domenica chissà
se avremo ancora voglia di ballare
con in tasca la saggezza per non dimenticare

che qui
è accaduto:
qui.

Ho dipinto il mondo che vorrei
sotto un cielo senza guai
fatto apposta per noi:
la vita in fondo è un refolo di vento,
l’incertezza del momento
che precede il tramonto.
Domenica si va!
Domenica chissà
se avremo ancora voglia di sognare
e nel cuore la speranza per poter ricominciare

da qui,
perché in fondo è accaduto qui.

Mai più qui,
Mai più qui!
Mai più qui!

Mai.
Non permettere mai.

Sorridono i bambini nel cortile,
rifioriscono le viole
coccolate dal sole.
Adesso che per me si è fatta sera
lascio entrare primavera,
che procede sicura.
Domenica verrà!
Domenica si sa
che indosseremo l’abito migliore,
passeremo dal barbiere e potremo riposare;

che indosseremo l’abito migliore,
passeremo dal barbiere e faremo l’amore.

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.