Alekos

Che freddo fa
qui nel cielo degli eroi!
Detto tra noi,
se potessi tornerei:
qui non c’è la speranza
a scaldare i giorni miei.
Che freddo fa
qui nel cielo degli eroi!


Che male fa!
Non dimenticarlo mai:
la tua libertà
è decidere che puoi.
Che freddo fa
qui nel cielo degli eroi!

Parole
vuote
come tombe,
bocche
lerce
come fogne
imbrattano
come sterco sulla via.

Che freddo fa
qui nel cielo degli eroi!

Sono già caduti al vento gli aquiloni,
cumuli di terra nera nelle mani
incoscienti e folli come dei bambini
resta accanto a me fino a domani
e ti racconterò di quello che è successo,
ti dimostrerò che capita anche adesso:
uomini incapaci senza esitazione
fanno a pezzi la nazione.

Che freddo fa
qui nel cielo degli eroi!
Che freddo fa
qui nel cielo degli eroi!
Che freddo fa?
è più mite che da voi.

TEMPO DI COLLERA (Alekos Panagulis)
Voi, tombe che camminano
insulti viventi alla vita
assassini del vostro stesso pensiero
manichini antropomorfi

Voi che invidiate le bestie
che offendete l'idea del Creato
che chiedete rifugio all'ignoranza
permettete alla Paura di farvi da guida

Voi che avete dimenticato il Passato
che vedete il Presente con occhi appannati
che non avete interesse per il futuro
che respirate solo per morire

Voi che solo per gli applausi avete mani
e che domani applaudirete
più forte di tutti come sempre
e come ieri, e come oggi

Sappiate allora voi
scuse viventi di ogni tirannia
che i tiranni li odio tanto
quanto ho nausea di voi

Che freddo fa
qui nel cielo degli eroi!

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.