Dorme

Quando riposa,
tra guanciali di nudita',
toglie le briglie ai sogni.
Ha spine di rosa,
la pelle liscia senza eta'
e nel cuore troppi bisogni.
L'alba arrossisce timida
mentre nuda si sveglia
e sorride al sole:
dalla sua tana umida
come rugiada di foglia
non udrai parole,
solo silenziosi canti
e danzerai alla luna,
cercando ragioni
con labbra tremanti
a sfidar fortuna
nelle future stagioni.
Indifferente, inquieta,
cammina sul mondo
mentre il sole sfiorisce:
autunno si colora di seta
e sto tremando:
ancora e sempre, la bestia ruggisce.

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.