Cane

Fedele alla mano,
vivo appeso
al latrato della tua voce.
Ti pasci del gioco
che scinde bestia dall'umano,
di mentire non sono capace.
Stolto animale,
che mi dipingi d'intelligenza
quando non so dipendere da me,
quando passo il tempo
sulla tua desolata tomba,
nutrendo l'idiota speranza
che tu, senza piu' scampo,
scelga ancora per la carezza
mentre l'illusione della morte
t'affanna.

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.